Storie di amore e Manifesto

C’è una storia che nel libro sul “Manifesto”, che ho scritto per Odradek e sta per uscire, non racconto. È quella dei legami personali, d’amore e d’amicizia, tra alcuni dei fondatori del giornale-partito, dei “personaggi” del saggio. Non era certamente quello il luogo. Ma è comunque una storia interessante, che secondo me aiuta anche a inquadrare meglio poi anche le vicende. 

Luciana Castellina, per esempio, fu sposata per cinque anni con Alfredo Reichlin – esponente ingraiano del Pci, poi nel Pds, nei Ds e infine nel Pd – da cui ebbe due figli, prima della relazione con Lucio Magri, che fu per anni leader del Pdup per poi rientrare nel Pci (sempre con Castellina, anche se la loro storia d’amore era finita da tempo).

Rossana Rossanda è stata legata per decenni al giornalista di origine polacca K. S. Karol, un’altra firma importante del “quotidiano comunista”, morto a Parigi nel 2014, assistito fino in ultimo da Rossanda.

Nel 2011, quando Lucio Magri decise di togliersi la vita, ricorrendo al suicidio assistito, fu Rossanda ad accompagnarlo a Bellinzona, in Svizzera, in una clinica specializzata. Nel 2009 era morta la moglie di Magri, Mara Caltagirone, conosciuta a Roma a fine anni 60. E a Recanati, dov’è la tomba della moglie, anche Magri decise di farsi seppellire.

Negli anni 70 Magri – che qualcuno definiva un “tombeur de femmes” –  era stato legato per diversi anni a Marta Marzotto, nata Marta Vacondio, moglie del Conte Umberto Marzotto. “Ero la sola persona di estrazione proletaria” che Magri avesse mai frequentato, scrisse nelle sue memorie la donna, figlia di un casellante e di una mondina. 

 Luigi Pintor – fratello di Jaime, poeta,  era amico di Reichlin fin dalla gioventù. La sua prima moglie, Marina Girelli – si erano sposati ventenni – lavorò per anni all’amministrazione de “l’Unità”, e morì alla fine degli anni Settanta. Pintor sposò più tardi Isabella Premoli. Tra il 1997 e il 1998 perse i suoi due figli, Jaime, studioso di musica e organizzatore di concerti negli anni Settanta , e Roberta, giornalista del Tg3. Si spense nel 2003.

Aldo Natoli e Rossana Rossanda si conobbero alla fine degli anni Cinquanta a Roma, entrambi dirigenti del Pci. Natoli aveva una decina d’anni di più, era nato nel 1913, ed era sposato con Mirella De Carolis, conosciuta negli anni Trenta a Roma e da allora rimasta al suo fianco fino al 2003, quando morì. Natoli, che aveva studiato medicina ed iniziato una carriera promettente prima di passare nelle fila della Resistenza, era amico dai tempi dell’università di Pietro Amendola (fratello di Giorgio, il leader della ‘destra’ Pci), Paolo Bufalini – che poi prenderà una posizione dura contro il Manifesto – Mario Alicata e dello stesso Pietro Ingrao. Il rapporto di amicizia con Rossanda resistette anche alla separazione politica, quando Natoli decise di lasciare il gruppo.

“Solitudini mai esibite, sempre nella sua eleganza e riserbo. Non credo che abbia mai chiesto aiuto, né gli è stato dato, né l’avrebbe tollerato. Era un comunista, stirpe di signori nel Novecento. La terra gli sarà lieve”, scrisse Rossanda nel 2010, alla morte di Natoli.

Valentino Parlato, uno dei più giovani del gruppo, era cresciuto in Libia e non veniva dallo stesso gruppo vicino a Ingrao, ma anzi era vicino alla ‘destra’ di Amendola, anche se aveva conosciuto già Luciana Castellina. Sposò in prime nozze, dopo averla conosciuta in Libia, Clara Valenziano, poi giornalista di “Paese Sera”, del “manifesto” e di “Repubblica”, da cui ebbe due figli. Successivamente, conobbe la giornalista italo-svizzera Delfina Bonada, divenuta sua seconda moglie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close